Questo sito contribuisce alla audience di

Fonzaso

comune in provincia di Belluno (40 km), 329 m s.m., 27,49 km², 3414 ab. (fonzasini), patrono: Natività di Maria Vergine (8 settembre).

Centro della bassa valle del torrente Cismon. Seguì le vicende del Feltrino e fu noto soprattutto per la lavorazione del legname, raccolto e trasportato per fluitazione. Nel 1511 venne incendiato dalle milizie imperiali e nel 1564 subì una grave alluvione. Gli abitanti si distinsero valorosamente durante l'occupazione austriaca del 1917-1918. Al centro dell'abitato è la villa Angeli (sec XVII). La parrocchiale, consacrata nel 1611, conserva dipinti del Frigimelica e sculture di F. Terilli. A N del paese, in una grotta posta in posizione suggestiva, si trova la chiesetta di San Michele. § L'agricoltura produce cereali, uva da vino e foraggi; si pratica l'allevamento bovino e avicolo. L'industria è attiva nei settori meccanico, ottico, alimentare, del legno, dell'abbigliamento, degli accessori d'arredo (piumini d'oca) e della lavorazione dei metalli.