Questo sito contribuisce alla audience di

Fregóna

comune in provincia di Treviso (44 km), 281 m s.m., 42,85 km², 2927 ab. (fregonesi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro delle Prealpi Bellunesi, posto sul versante meridionale dell'altopiano del Cansiglio. Di origine longobarda, nel sec. X fu incluso nella Contea di Ceneda. Feudo dei Da Camino nel sec. XIII, subì in seguito la signoria dei conti di Gorizia e degli Scaligeri. Nel 1337 entrò nella giurisdizione di Venezia. Durante la guerra della Lega di Cambrai (sec. XVI) riconquistò a Venezia il castello di Serravalle, ricevendo in cambio l'esenzione da ogni tassa, privilegio durato fino alla caduta della repubblica (1797). § Tra le numerose dimore signorili è villa Troyer, con corpo centrale barocco (sec. XVII) e ali loggiate cinquecentesche. La parrocchiale settecentesca conserva una tela di S. Ricci e la chiesa in località Osigo una pala cinquecentesca di Francesco da Milano. § L'agricoltura produce cereali, uva da vino e foraggi. Si praticano l'allevamento avicolo e bovino e lo sfruttamento dei boschi. L'industria è attiva nei settori edile, tessile, alimentare, del mobile, dell'abbigliamento, della lavorazione dei metalli e del legno.

Media


Non sono presenti media correlati