Questo sito contribuisce alla audience di

Friburgo (cantone)

(tedesco Freiburg, francese Fribourg). Cantone della Svizzera sudoccidentale, 1671 km², 253.954 ab. (stima 2006), 152 ab./km², capitale: Friburgo. Confini: cantoni di Berna (N, NE), Vaud (S, W), Neuchâtel (NW).

Il cantone comprende la maggior parte del bacino del fiume Saane (o Sarine), tributario dell'Aare. Montuoso nella parte sudorient. (monteVanil Noir, 2389 m, monte Moléson, 2003 m) e pianeggiante a W, è per il resto collinare e ricoperto di pascoli e terreni fertili dell'Altopiano Svizzero. A NW il di Neuchâtel separa il cantone di Friburgo da quello di Neuchâtel. Altri corsi d'acqua sono il fiume la Broye, che scorre verso NE nel lago di Murten, e il fiume la Veveyse, che confluisce a S nel lago di Ginevra. La popolazione è in maggioranza di religione cattolica e di lingua francese; il tedesco è diffuso nella parte orientale del cantone, così come la religione protestante. § Importante ruolo economico riveste ancora l'agricoltura (cereali, frutta, viti, tabacco), a N, e l'allevamento bovino (nella regione di Gruyère viene prodotto il noto formaggio omonimo) a S. Diffuse anche le attività industriali (stabilimenti alimentari, del legno, chimici, della carta e tessili); numerose le centrali idroelettriche, soprattutto nel distretto di Saane (Sarine). Il cantone è attraversato dall'asse stradale e ferroviario che collega Berna al lago di Ginevra. La capitale è sede della Diocesi di Losanna-Ginevra-Friburgo e dell'Università Cattolica di Friburgo. Altri centri principali sono Bulle, Murten e Gruyères. § Sulle sponde dei laghi di Neuchâtel e di Murten sono state scoperte tracce di insediamenti preistorici. Il cantone si unì alla Confederazione Svizzera nel 1481. I confini attuali furono raggiunti nel 1803, quando venne acquisita Murten. Il Canton Friburgo entrò a far parte della lega dei cantoni separatisti cattolici (Sonderbund), nel 1846. L'anno seguente, le sue truppe si arresero all'esercito federale.