Questo sito contribuisce alla audience di

Gabrièlli, Giusèppe

ingegnere aeronautico italiano (Caltanissetta 1903-Torino 1988). Titolare della cattedra di progettazione di aeromobili al Politecnico di Torino, iniziò la sua attività nel 1927 alla Piaggio, collaborando alla progettazione di interessanti prototipi. Chiamato alla FIAT nel 1931, quale direttore della divisione aviazione, vi progettò numerosissimi aerei fra i quali: il trimotore da trasporto G 212, i cacciaG 50 e G 55 (impiegati nella II guerra mondiale), il G 80, primo turbogetto di progettazione italiana, il G 222, aereo da trasporto militare, e il G 91, caccia vincitore di un concorso NATO, che venne prodotto in varie versioni per diversi impieghi e che fu adottato dall'Aeronautica Militare Italiana e alla Luftwaffe tedesca.

Media


Non sono presenti media correlati