Questo sito contribuisce alla audience di

Gabriel y Galán, José María

poeta spagnolo (Prades de la Sierra 1870-Guijo de Granadilla 1905). Si oppose alle innovazioni del modernismo allora in auge, a favore di una poesia spontanea, di ispirazione e linguaggio popolari, che esalta i valori tradizionali, la famiglia, la pace campestre, l'ortodossia cattolica: Castellanas (1902), Extremeñas (1902), Campesinas (1904), Nuevas Castellanas (1905). Scrisse, inoltre, poemi nel dialetto dell'Estremadura (El Cristu benditu, El embargo) e quadri di costume in prosa, come Alma charra.