Questo sito contribuisce alla audience di

Gajdusek, Carleton Daniel

biologo e medico statunitense (Yonkers, New York, 1923). Specializzatosi in pediatria e malattie infettive ad Harvard, lavorò in diversi istituti di ricerca sia in patria (Washington) che all'estero (Teheran, Melbourne). Durante il soggiorno in Australia, studiò il kuru, una malattia infettiva che colpisce solo le popolazioni indigene, provocando disturbi neurologici e decimandole. Tornato negli U.S.A. (dove nel 1958 diventò direttore del laboratorio di virologia e neurologia del National Institute of Neurological Diseases and Stroke, a Bethseda), proseguì le sue ricerche e scoprì che il virus che la provoca ha una incubazione lunghissima (anche alcuni anni). Ha, inoltre, condotto studi sulla patogenesi del kurue della malattia di Creutzfeldt-Jakob e sull'antigene che rivela la presenza dell'epatite B. Nel 1976 gli è stato assegnato il premio Nobel per la fisiologia e la medicina, unitamente a B. S. Blumberg, per le scoperte sugli agenti infettivi a lunga durata e sulle malattie ancora poco note.