Questo sito contribuisce alla audience di

Galàtone

comune in provincia di Lecce (25 km), 60 m s.m., 46,54 km², 15.895 ab. (galatei o galatonei), patrono: san Sebastiano (20 gennaio).

Cittadina nel settore nordoccidentale delle Murge Salentine, su un importante nodo stradale. Sorta in epoca greca, nel Rinascimento divenne un notevole centro culturale; fu saccheggiata dai turchi (1480) e dai veneziani (1484). Ebbe diversi feudatari fra cui i Falcone, i Del Balzo e gli albanesi Castriota. § Il santuario del Crocifisso della Pietà (1696-1710) ha una grandiosa facciata a tre piani sovrapposti. La barocca chiesa di San Sebastiano fu eretta nel 1612 e rifatta un secolo dopo. Il castello conserva, della costruzione originaria cinquecentesca, un torrione quadrato e alcune finestre. Del sec. XVI è la chiesa matrice dell'Assunta, con facciata barocca. § L'agricoltura offre ortaggi, frutta, uva e tabacco. L'industria è attiva nei settori alimentare, dei complementi d'arredo, delle attrezzature subacquee, dei serramenti e dei materiali da costruzione. § Vi nacque l'umanista Antonio de Ferraris detto il Galateo (1444-1517).