Questo sito contribuisce alla audience di

Gertrude la Grande

mistica e santa tedesca (Turingia 1256-Helfta, Eisleben, 1302 o 1303). Entrò a cinque anni nel monastero di Helfta e a 25, dopo una visione del Salvatore, si dedicò alla vita mistica esperimentando, in estasi, visioni e stimmate, un costante incontro con Cristo, che trovò espressione nella devozione al Sacro Cuore. Altra caratteristica della spiritualità di Gertrude la Grande è l'armonia tra le attività della vita del convento, per cui la liturgia diviene il ritmo stesso della vita, in linea con la tradizione benedettina. Nel 1289 Gertrude la Grande descrisse, in latino, le tappe del suo avvicinamento a Cristo, formulando una mistica del cuore di Gesù che fu ripresa nell'età barocca. Compose anche un libretto d'esercizi spirituali.