Questo sito contribuisce alla audience di

Giòia, Gaetano

ballerino, coreografo e maestro di ballo italiano (Napoli 1768-1826). Allievo di Traffieri, debuttò a Roma nel 1787 come interprete e nel 1789 a Vicenza con Sofonisba, come coreografo. Mimo di particolare espressività, divenne noto come il "Sofocle della danza" e fu largamente influenzato dall'estetica di Viganò (Gioia lo considerava il suo maestro nell'arte della coreografia), che ammirò molto il suo Cesare in Egitto (Milano, 1815). Scrisse gran parte delle musiche per gli oltre 200 balletti composti nella sua lunga e fortunata carriera.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti