Questo sito contribuisce alla audience di

Gilbert de la Porrée

teologo e filosofo francese (Poitiers 1070-1154). Allievo di Abelardo, sostenitore delle teorie realiste, si interessò con sottigliezza alle categorie aristoteliche giungendo alla conclusione che le “sussistenze” costituiscono gli archetipi della realtà e derivando da esse le forme native che, unite alla materia, determinano l'individuo nella sua concretezza, come composto di sussistenza e sostanza. San Bernardo nel 1147 gli mosse l'accusa di eresia, da cui venne però assolto. Lasciò il meglio della sua dottrina nel Trattato dei sei principi, nei Commenti agli Opuscola Sacra di Boezio e nel Libro delle cause.

Media


Non sono presenti media correlati