Questo sito contribuisce alla audience di

Giolitti, Antònio

uomo politico ed economista italiano (Roma 1915). Attivo nella Resistenza, membro della Costituente, fu deputato nel 1948 e nel 1953, sedendo fino al 1956 fra i banchi del PCI, che abbandonò dopo la crisi provocata dalla rivolta ungherese. Entrato nelle file del PSI (1957), fu ministro del Bilancio nel primo gabinetto Moro del 1963 e ha poi retto lo stesso dicastero dal 1970 al 1974. È stato presidente dell'OCSE nel 1974; commissario dell'Italia alla Comunità Economica Europea dal 1977 al 1985 e, inoltre, senatore della sinistra indipendente dal 1987 al 1992.

Media


Non sono presenti media correlati