Questo sito contribuisce alla audience di

Grùmolo delle Abbadésse

comune in provincia di Vicenza (11 km), 30 m s.m., 14,93 km², 3311 ab. (grumolesi), patrono: Madonna del Monte Berico (8 settembre).

Centro situato nella pianura vicentina tra i fiumi Tesina e Ceresone. Posto sotto la giurisdizione prima dei vescovi e, dal sec. XIII, del comune di Vicenza, appartenne al monastero benedettino di San Pietro di Vicenza, da cui derivò il nome. § Le parrocchiali delle località Grumolo e Sarmego sono ricostruzioni ottocentesche. A Sarmego si trovano la quattrocentesca villa Piovene e la villa Godi (sec. XVI). A Vancimuglio sorgono la villa Da Porto di forme palladiane (sec. XVI) e la villa Lioy, in stile neoclassico (1831). § L'agricoltura produce cereali, foraggi e riso (qualità vialone nano); si pratica l'allevamento bovino. L'industria è attiva nei settori alimentare, meccanico, edile, dell'abbigliamento, del mobile, della lavorazione del legno e dei metalli.