Questo sito contribuisce alla audience di

Greenwood, Joan

attrice teatrale e cinematografica britannica (Chelsea, Londra, 1921-Londra 1987). Sulle scene dal 1938 (in lavori di Ibsen, Eliot, ecc.), interpretò con successo anche eroine drammatiche, ma si distinse principalmente per doti di elegante ironia e di brioso e raffinato umorismo, che, specie negli anni Cinquanta, sfruttò ammirevolmente sullo schermo (Lo scandalo del vestito bianco, 1951; L'importanza di chiamarsi Ernesto, 1952; Le amanti di Monsieur Ripois, 1954; Tom Jones, 1963). Attiva anche negli Stai Uniti, ha lavorato molto per la televisione.