Questo sito contribuisce alla audience di

Imèr

comune in provincia di Trento (98 km), 670 m s.m., 27,60 km², 1134 ab. (almeroi o imeresi), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro della valle del torrente Cismon, di fronte allo sbocco della val Noana. Seguì le vicende storiche della comunità di Fiera di Primiero.§ Nel borgo, dalle caratteristiche case affrescate, si trova la parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo (ricostruita nei sec. XVII-XVIII), che conserva della fabbrica precedente il presbiterio; la facciata è affrescata con un San Cristoforo e all'interno sono affreschi cinquecenteschi, altari lignei e, nel tesoro, due pianete e un ostensorio d'argento (sec. XV-XVI). Su un'alta rupe s'innalza la chiesetta di San Silvestro, di origine medievale, ma ricostruita nei sec. XV e XVI.§ L'economia locale si basa sull'allevamento bovino ed equino e sull'artigianato del legno e del ferro. Risorsa importante è il turismo: Imer è infatti una nota località di villeggiatura estiva. Nel territorio funziona una centrale idroelettrica.

Media


Non sono presenti media correlati