Questo sito contribuisce alla audience di

Immermann, Karl Leberecht

scrittore tedesco (Magdeburgo 1796-Düsseldorf 1840). Combatté a Waterloo e nel 1817 entrò al servizio dello Stato prussiano. Dal 1832 si dedicò attivamente al teatro. Dopo una raccolta di poesie (1822) e diversi drammi, tra cui Andreas Hofer (1828-34), e alcuni poemetti, diede, sulla scia del Guglielmo Meister di Goethe, il grande romanzo Die Epigonen (1836; Gli epigoni), sulla crisi della cultura classico-romantica di fronte ai progressi della tecnica e all'evoluzione dei ceti, crisi che è anche al centro del famoso romanzo Münchhausen (1838-39), dove a un mondo fallace e in dissoluzione si contrappone la vita elementare dei contadini della Vestfalia. Interessante è anche l'autobiografia Memorabilien (1840-43).

Media


Non sono presenti media correlati