Questo sito contribuisce alla audience di

Innerhofer, Franz

scrittore austriaco (Krimml, Salisburgo, 1944-Graz 2002). Figlio naturale di una bracciante agricola, ha lavorato da ragazzo come apprendista fabbro riuscendo a diplomarsi e a studiare germanistica e romanistica a Salisburgo. Le sue opere in prosa sono per lo più autobiografiche e descrivono l'amara realtà, molto spesso raddolcita da ricordi della vita di campagna, e l'impatto dell'uomo adulto con la vita intellettuale. Particolarmente significativi sono i romanzi: Schöne Tage (1974; Bei tempi), Schattseite (1975; Il lato oscuro), Die grossen Wörter (1977; I paroloni) e Der Emporkömmling (1982; Il parvenu); del 1993 è il romanzo Um die Wette leben (Vivere per scommessa).

Media


Non sono presenti media correlati