Questo sito contribuisce alla audience di

Jodelle, Étienne

poeta francese (Parigi 1532-1573). Il suo nome figura nel primo elenco di poeti che costituirono la Pléiade. Della sua produzione propriamente poetica (sonetti, canzoni, odi, discorsi) restano le composizioni contenute nel Recueil des inscriptions (1558), unica testimonianza di un'intensa attività di poeta di corte esplicata sotto Enrico II e Carlo IX. Trionfò nel teatro con la tragedia Cléopâtre captive (1552) e con la commedia Eugène, primi esempi di teatro moderno d'ispirazione classica nella letteratura francese. Per alcune disavventure a corte, ma principalmente per il suo carattere altero, terminò i suoi giorni in un relativo abbandono.

Media


Non sono presenti media correlati