Questo sito contribuisce alla audience di

Kateb, Yacine

pseudonimo dello scrittore, poeta e drammaturgo algerino Mohammed Khellouti (Constantine 1929-Grendole 1989). Nel 1956 pubblicò il romanzo Nedjma, che segnò una svolta significativa per tutta la narrativa maghrebina di espressione francese. Militante del Partito comunista algerino, nel 1951 si recò in esilio in Francia, tornando in Algeria soltanto dopo l'indipendenza (1962). Come autore di teatro si ricorda la trilogia Le cercle des représaille (1959), e Le polygone étoilé (1966). Sono famose le sue poesie sull'Algeria sotto l'occupazione francese, Poèmes de l'Algérie opprimée (1947).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti