Questo sito contribuisce alla audience di

Khalid, Ziya Usciaqlïghïl

scrittore turco (İstanbul 1866-1945). Fu un rinnovatore della moderna narrativa turca, nella quale apportò elementi della contemporanea produzione europea, francese in particolare. Se nelle prime opere (prose letterarie, novelle, poesie) il suo stile è ancora appesantito da ricercatezze di linguaggio e da un certo intellettualismo, nei romanzi Azzurro e nero (1897) e soprattutto Amore proibito (1900), il suo capolavoro, ambienti e personaggi sono trattati con impegno realistico e analisi psicologica. Interessanti anche le sue memorie, che rappresentano l'ambiente letterario turco dell'epoca.

Media


Non sono presenti media correlati