Kolokotrónis, Theódoros

patriota greco (in Messenia 1770-Atene 1843). Discendente da una famiglia di armatori e clefti del Peloponneso, divenne capitano a solo 17 anni. Allo scoppio della rivoluzione contro i Turchi, comandante stimatissimo, conquistò Kalamata, vinse i Turchi a Valtetsi ed espugnò Trìpolis (23 settembre 1821). Nominato generale dal primo governo greco, fermò l'avanzata turca in Peloponneso con la vittoria dei Dervenakia (luglio 1822). Imprigionato allo scoppio della prima guerra civile, Kolokotrónis fu liberato dopo l'intervento dell'Egitto a fianco dei Turchi (1825) e non disponendo di forze sufficienti per combattere in campo aperto si limitò ad azioni di guerriglia. Dopo l'assassinio del conte Giovanni Antonio di Capodistria, i suoi contrasti con Koléttis diedero origine a una nuova guerra civile (1832-33), che ebbe termine solo all'avvento del re.

Media


Non sono presenti media correlati