Questo sito contribuisce alla audience di

Kuncz, Aladár

letterato ungherese (Arad 1886-Budapest 1931). Diresse dal 1929 la rivista letteraria Erdélyi Helikon (Elicona Transilvana), che fu per più di un decennio il focolare della vita culturale della minoranza ungherese in Transilvania. Trovandosi a Parigi allo scoppio della I guerra mondiale, fu internato per tutta la durata della guerra a Noirmoutier. Scrisse le sue memorie (Monastero nero, 1939).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti