Questo sito contribuisce alla audience di

La Rocca, Ketty

artista italiana (La Spezia 1938-Firenze 1976). Legandosi sin dagli esordi ai modi della poesia visiva e al fiorentino “Gruppo 70”, manifestò la sua rinuncia ai soliti mezzi pittorici e il desiderio di sperimentare altri sistemi comunicativi, connessi piuttosto al linguaggio verbale e gestuale. Nel libretto fotografico In principio erat (1971), la sua invenzione più significativa, nonché una delle prime manifestazioni italiane di body art, l'artista dimostra che nella condizione antropologica primaria la gestualità precede il verbo e saggia le possibilità di un linguaggio preverbale. Nella performance dal titolo Le mie parole e tu (1975) è giunta a dimostrare che l'incontro e la sovrapposizione del gesto e della parola, sia essa verbale o scritta, conducono a una neutralizzazione reciproca di entrambi i sistemi comunicativi.

Media


Non sono presenti media correlati