Questo sito contribuisce alla audience di

Labrouste, Henri

architetto e ingegnere francese (Parigi 1801-Fontainebleau 1875). Dal 1825 al 1830 fu a Roma, dove si dedicò a problemi di restauro secondo criteri spregiudicatamente antiaccademici. Tornato in Francia, fu tra i più significativi rappresentanti dell'“architettura degli ingegneri” che influì grandemente sull'architettura moderna, ma le sue audaci strutture portanti in ferro o ghisa e la copertura in vetro o ferro dei suoi ampi interni (Parigi, Biblioteca S.te Geneviève, 1843-50; Biblioteca Nazionale, 1858-68) sono mascherate da murature perimetrali di carattere tradizionale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti