Questo sito contribuisce alla audience di

Lambèrti, Luigi

grecista e poeta italiano (Reggio nell'Emilia 1759-Milano 1813). Tradusse da Sofocle e da Tirteo e aiutò V. Monti nella versione dell'Iliade. Avversato da U. Foscolo che gli indirizzò feroci epigrammi, lo attaccò a sua volta nel Poligrafo, da lui fondato nel 1811. Fu poeta di notevole eleganza (Poesie, 1796).