Questo sito contribuisce alla audience di

Laodicèa (città)

città (311.784 ab. nel 1994) della Siria, capoluogo del distretto omonimo, sulla costa del Mediterraneo, nella pianura alluvionale del Nahr-el-Kebir. Antichissimo porto, si è modernamente sviluppata a partire dal 1950, favorita anche dalla posizione che ne fa un attivo centro di raccolta dei prodotti sia agricoli sia petroliferi della regione circostante. È inoltre sede di oleifici. Anche Latakia. § La città fenicia di Ramitha ricevette il nome di Laodicea da Seleuco Nicatore. Fedele a Cesare, fu poi favorita da Antonio, Settimio Severo e Giustiniano. In età romana le sue strade, intersecantisi ad angolo retto, furono bordate da colonne. Conquistata dagli Arabi verso il 638, fu poi contesa tra questi e i Bizantini. Centro importante durante le crociate, fu in mano dei Latini dal 1102 al 1188. Più volte colpita da terremoti (l'ultimo nel 1822), ricopre ora il ruolo di importante sbocco marittimo della Siria.

Media


Non sono presenti media correlati