Questo sito contribuisce alla audience di

Lapointe, Paul-Marie

poeta canadese di lingua francese (Québec 1929). Radicale in poesia e contestatore in politica, dopo i poemi di Vierge incendié (1948), si concesse un periodo di riflessione che portò al recupero dell'uomo reale, per una nuova creazione del mondo (Le réel absolu, 1965) e a tentare, dopo Rimbaud, la rottura del discorso culturale tramite l'uso della sentenza in Ècritures (1980).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti