Questo sito contribuisce alla audience di

Leonardo (astronautica)

modulo logistico per il trasporto di materiali per e dalla Stazione Spaziale Internazionale. Denominato anche MPLM (Multipurpose Pressurized Logistic Module), Leonardo è il primo dei tre moduli costruiti in Italia dalla Alenia Spazio, forniti dall'Agenzia Spaziale Italiana alla NASA. Lanciato l'8 marzo 2001 da Cape Canaveral con lo shuttle Discovery, il modulo, del diametro di 6,5 m e del peso di 4,5 t, è in grado di trasportare due persone e materiale fino a 10 t., ca. ogni due settimane, e di effettuare fino a 25 missioni l'anno. Leonardo come i suoi gemelli Raffaello e Donatello, di capacità superiore ai cargo russi Progress, viene trasportato in orbita all'interno della stiva dello shuttle, da cui poi è estratto per essere ancorato con un braccio meccanico alla Stazione Spaziale Internazionale. I moduli, comunque, non vengono agganciati alla stazione in modo permanente, ma solo per ca. tre mesi, alternandosi nel trasporto di materiali risultanti dagli esperimenti di bordo, rifiuti, pezzi di ricambio e nel cambio dell'equipaggio. Leonardo, infatti, come gli altri due moduli, è una sorta di thermos pressurizzato per trasportare materiali che hanno bisogno di ambiente condizionato. Con i 31 m3 di volume interno, inoltre, è utilizzato anche come vano abitativo per due persone o per attività varie nei periodi in cui è agganciato alla stazione, per questo motivo dispone di un controllo termico attivo e passivo e di un sistema di protezione dai micrometeoriti e dai detriti spaziali, ottenuto con scudi di alluminio. Nel 2011 un'altro modulo Leonardo, con funzione abitativa, si agganciava all'ISS.

Media


Non sono presenti media correlati