Questo sito contribuisce alla audience di

Leovigildo

re della Spagna visigota (m. Toledo 586). Dapprima associato al trono dal fratello Liuva (567-571 o 572), energico e bellicoso, combatté vittoriosamente contro i Bizantini, gli Svevi e i Franchi e represse duramente l'anarchia dei nobili visigoti, arrivando a imprigionare il figlio primogenito Ermenegildo, governatore della Spagna meridionale, che gli si era ribellato convertendosi al cattolicesimo. Emanò leggi tendenti a rafforzare l'autorità reale e ad attenuare le differenze fra i visigoti, ariani, e gli ispanoromani, cattolici.

Media


Non sono presenti media correlati