Questo sito contribuisce alla audience di

Li Ju-chen

romanziere e filologo cinese (1763-1830). Noto anche per le sue ricerche linguistiche, è l'autore del romanzo L'unione predestinata dello specchio e dei fiori, che descrive le avventure di due personaggi in viaggio attraverso paesi fantastici. L'opera, spesso paragonata ai Viaggi di Gulliver, è un atto d'accusa dei costumi cinesi del tempo; in particolare, è messa in risalto la condizione della donna, soggetta totalmente all'uomo, della quale si adombrano, per allusioni, i diritti alla partecipazione alla vita sociale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti