Questo sito contribuisce alla audience di

Littin, Miguel

regista cinematografico cileno (Palmilla, Colchagua, 1942). Esordì nel 1969 con El chacal de Nahueltoro. Dopo il lungometraggioCompañero Presidente (1971), reportage su Allende intervistato da R. Debray, realizzò con La tierra prometida (1973) un affresco storico-metaforico, ricordando la breve Repubblica socialista del 1932 e inquadrando la marcia del popolo tra passato, presente e futuro, secondo l'iconografia popolare, per la conquista dei diritti vitali. Esule in Messico, in Actas de Marusia. Storia di un massacro (1975) evocò un antico massacro alludendo alle repressioni della giunta militare. Frutto di coproduzioni i film successivi: Il ricorso del metodo (1978) e Alsino e il condor (1982). Nel 1985-86 ha girato in clandestinità Acta general de Chile, documentario sulla dittatura di Pinochet e, nel 1999, Terra del fuoco, alla cui sceneggiatura ha partecipato lo scrittore cileno Luis Sepúlveda.

Media


Non sono presenti media correlati