Questo sito contribuisce alla audience di

Loach, Ken

(Kenneth). Regista cinematografico inglese (Nuneaton, Warwickshire, 1936). Ultimo esponente del Free Cinema, ha portato un'indagine rigorosa sulle situazioni familiari, da Poor Cow (1968) a Kes (1970), a Family Life (1971), dove sistemi di educazione repressiva conducono la protagonista all'annullamento della propria personalità. Dedicatosi alla televisione, è tornato al cinema con Black Jack (1979), cui hanno fatto seguito Uno sguardo, un sorriso (1981), L'agenda nascosta (1990), Riff Raff - Meglio perderli che trovarli (1991), Piovono pietre (1993). Nel 1994 ha diretto Ladybird Ladybird, che è valso a Crissy Rock il premio per la migliore interpretazione femminile al Festival di Berlino. In Terra e Libertà (1995), film sulla guerra civile spagnola che ha vinto il Premio Ecumenico al Festival di Cannes del 1995, ha reso omaggio ai combattenti per la lotta antifascista in Spagna, affrontandone con fierezza anche le contraddizioni e le lotte intestine, mentre ne La canzone di Carla (1996) ha ripercorso le travagliate vicende del Nicaragua e del movimento sandinista attraverso la difficile storia d'amore fra un giovane autista d'autobus inglese e una ragazza nicaraguegna rifugiatasi in Gran Bretagna. Le tematiche sociali sono ancora prevalenti nel film presentato al Festival di Cannes del 1998, My name is Joe. Nel 2000 è uscito Il pane e le rose, che racconta una storia di emigrazione: dal Messico alla California. Dopo Paul, Mick e gli altri (2001), Loach ha diretto Sweet Sixteen (2002), storia di un emarginato che attende l'uscita dal carcere della madre, ambientata in una Glasgow sempre più vittoma del degrado. Nel 2004 Loach ha presentato Un bacio appassionato, storia di una amore appassionato fra ragazzo musulmano e una giovane cattolica sullo sfondo di una Glasgow lacerata nelle sue comunità più integraliste e, nel 2005, ha diretto un episodio del film Tickets. Nel 2006 ha presentato a Cannes, vincendo la palma d'oro, Il vento accarezza l'erba, film sulla questione irlandese ambientato negli anni Venti del Novecento. Nel 2007 ha presentato alla Mostra del cinema di Venezia It's a free world in cui Loach si concentra di nuovo sulla questione dell'immigrazione e del lavoro. Al Festival di Cannes ha presentato la commedia Il mio amico Eric (2009), il film drammatico Route Irish (2010; L'altra verità), The Angels' Share (2012) che ha vinto Premio della giuria e Jimmy's Hall (2014; Jimmy's Hall - Una storia d'amore e libertà).

Media


Non sono presenti media correlati