Questo sito contribuisce alla audience di

Lodè

comune in provincia di Nuoro (70 km), 345 m s.m., 120,70 km², 2212 ab. (lodeini), patrono: sant’ Antonio (13 giugno).

Centro situato nella Baronia di Siniscola, alla destra del rio Minore; è compreso nel Parco Geominerario della Sardegna. Sorto in area di insediamenti preistorici, durante il Medioevo fece parte della curatoria di Montalbo, compresa nel Giudicato di Gallura e, poi, di quello d'Arborea (sec. XIV). Conquistato dagli Aragonesi nel 1431, fu incluso nella Baronia di Posada, di cui seguì le vicende fino dell'abolizione dei feudi nel 1839.Nei dintorni sorge il settecentesco santuario dell'Annunziata che conserva interessanti ex voto. Grandi murales, che riprendono le antiche tradizioni locali, decorano gli edifici.§ L'economia è basata sull'allevamento di bovini, ovini e caprini, su attività artigianali (tessuti, lavorazione del legno e dei metalli) e sul turismo escursionistico al monte Albo.

Media


Non sono presenti media correlati