Questo sito contribuisce alla audience di

Logotèta, Giusèppe

patriota (Reggio di Calabria 1758-Napoli 1799). Massone e giacobino partecipò alla congiura che portò all'uccisione del governatore di Reggio di Calabria, Pinelli (1797). Arrestato, fu liberato poco prima dell'arrivo dei Francesi e prese parte attiva alle vicende della Repubblica Partenopea. Al trionfo della reazione fu sottoposto a processo e condannato a morte.

Media


Non sono presenti media correlati