Questo sito contribuisce alla audience di

Mùzio, Giovanni

architetto italiano (Milano 1893-1982). La sua attività, svolta principalmente a Milano, occupa un posto significativo negli sviluppi dell'architettura moderna italiana, anche se egli rimase in fondo estraneo alle esigenze di rinnovamento propugnate dal razionalismo. Il complesso di via Moscova (1919-23) è, nella sua spoglia e audace asciuttezza, l'opera che meglio qualifica la collocazione di Muzio nell'ambito del Novecento, di cui egli colse gli spunti più attivi. Tra le altre realizzazioni si ricordano il palazzo e i collegi dell'Università Cattolica (1929-34), il palazzo dell'Arte (1932-33), le case di piazza della Repubblica (1936), esplicita revisione di schemi razionalisti, e la sistemazione dei “propilei” di piazza Duomo (1939).

Collegamenti