Questo sito contribuisce alla audience di

MTBE

sigla di metil-t-butil-etere, nome di un composto chimico ossigenato appartenente alla classe degli eteri, impiegato come antidetonante al posto del piombotetraetile e degli altri additivi a base di piombo nelle benzine (per questo dette senza piombo). Oltre a svolgere funzione antidetonante aumentando il numero di ottano della benzina, l'MTBE ne migliora la combustione limitando l'emissione di prodotti incombusti nocivi. Rispetto ai vecchi antidetonanti contenenti piombo, l'MTBE presenta il vantaggio di essere meno tossico. Tuttavia, la sua elevata solubilità e persistenza in acqua ha determinato importanti episodi di contaminazione delle acque sotterranee destinate ad uso potabile, alle quali il composto (oltre a possibili effetti tossici), conferisce odore e sapore assai sgradevoli. Questo tipo di contaminazione, dovuto a perdite nei recipienti di stoccaggio sotterranei o a materiale incombusto emesso da motori di imbarcazioni, ha portato alcuni paesi, all'inizio degli anni Duemila, a prevedere una graduale diminuzione del suo impiego, o addirittura una totale eliminazione (è il caso della California). In alternativa all'MTBE, è stato proposto di introdurre o di aumentare la presenza nelle benzine riformulate di alcol etilico (ottenibile da biomasse), ETBE (etil-t-butil-etere, simile all'MTBE), TAME (t-amil-metil-etere) e altri composti ossigenati.