Questo sito contribuisce alla audience di

MacDiarmid, Alan G.

chimico neozelandese naturalizzato statunitense (Masterton, Nuova Zelanda, 1927-Filadelfia 2007) docente di chimica all'Università di Pennsylvania. Premio Nobel per la chimica nel 2000 (insieme a Alan Heeger e Hideki Shirakawa) per la scoperta e lo sviluppo dei polimeri conduttoriLa scoperta risale alla fine degli anni Settanta, e gli sviluppi successivi hanno portato a importanti applicazioni pratiche. Le ricerche di Heeger, MacDiarmid e Shirakawa hanno posto le basi per una tecnologia leggera, a basso costo e miniaturizzabile. Le applicazioni sono le più diverse, da quelle quotidiane, come tv a schermo piatto, alle tecnologie spaziali. La ricerca sui polimeri conduttori ha permesso di fabbricare in laboratorio materie plastiche organiche capaci di condurre elettricità e di emettere luce. La possibilità aperta è di rimpiazzare tutti i materiali inorganici, come il rame o il silicio, con polimeri organici ottenuti in laboratorio utilizzando molecole organiche come carbonio, idrogeno, ossigeno e zolfo.