Questo sito contribuisce alla audience di

Makários III

(Michaíl Muskos). Arcivescovo e uomo politico cipriota (Panaya, Pafo, 1913-Nicosia 1977). Studiò teologia e giurisprudenza ad Atene e a Boston, nel 1948 fu consacrato vescovo di Cizio e nel 1950 fu eletto arcivescovo. A capo della lotta di liberazione di Cipro contro il dominio coloniale inglese, fu esiliato alle isole Seychelles (1956-57). Liberato, proseguì la sua attività e nel 1959 firmò come etnarca di Cipro gli accordi di Londra-Zurigo. Eletto presidente della Repubblica cipriota nello stesso anno e riconfermato plebiscitariamente, nonostante la tensione creata nell'isola dalle attività eversive di G. Grivas e dell'EOKA (ricostituita nel 1971), Makários fu infine rovesciato da un colpo di Stato di estrema destra (15 luglio 1974). Dimostratasi infondata la notizia della sua morte, Makários, che si era rifugiato a Londra, dopo lunghe trattative col governo greco nel dicembre 1974 fece ritorno a Cipro.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti