Questo sito contribuisce alla audience di

Martinazzòli, Férmo Mino

uomo politico italiano (Orzinuovi 1931- Brescia 2011). Segretario provinciale della Democrazia Cristiana bresciana nel 1968-70 e presidente della provincia di Brescia nel biennio successivo, nel 1972 venne eletto al Senato dove fu riconfermato nel 1976. Deputato dal 1983, fu ministro della Giustizia nei governi Craxi (1983-87). Presidente del gruppo democristiano alla Camera sino al 1989, assunse la direzione del Ministero della Difesa dimettendosi insieme agli altri ministri della sinistra DC nel 1990. Fermo oppositore dell'asse Andreotti-Forlani, nel 1992 venne eletto unanimemente segretario del partito, carica da cui si dimise dopo il crollo elettorale della DC alle politiche del 1994. Dopo essere stato sindaco di Brescia, sostenuto da popolari e PDS, nel 2000 fu il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lombardia, ma venne sconfitto dal presidente uscente R. Formigoni.

Media


Non sono presenti media correlati