Questo sito contribuisce alla audience di

Marucelliana, Bibliotèca-

biblioteca pubblica statale di Firenze, nata per volontà di Francesco Marucelli, che nel 1702 la destinò publicae maxime pauperum utilitati; aperta al pubblico nel 1752. Per la biblioteca fu fatto appositamente costruire un edificio, che ancora ospita la raccolta libraria. Al fondo originario si sono successivamente aggiunte acquisizioni di rilievo quali le raccolte Gori, Doni, Bandini, Martelli ecc. Tra le collezioni principali della Marucelliana sono quella di testi per musica e quella di stampe e disegni. La Marucelliana, che gode del diritto di stampa per Firenze e provincia, possedeva, nel 2008, ca. 600.000 volumi e opuscoli (di cui ca. 500 incunaboli e ca. 8.000 cinquecentine), manoscritti a volume, carte sciolte (autografi e carteggi), stampe, disegni (sec.XV-XIX), libretti di melodrammi e periodici.

Media


Non sono presenti media correlati