Questo sito contribuisce alla audience di

Massimiliano II

d'Asburgo, imperatore (Vienna 1527-Ratisbona 1576). Primogenito di Ferdinando I, gli succedette nel 1564 (dopo essere già stato eletto re di Boemia e di Germania, 1562, e re d'Ungheria, 1563), garantendo formalmente la continuità del cattolicesimo in Germania, nonostante le sue inclinazioni luterane. Per mantenere l'unità della casata sposò (1548) la cugina Maria, figlia di Carlo V, e concedette la figlia Anna in moglie a Filippo II (1570). In Austria e Ungheria tollerò le conversioni al luteranesimo di molti nobili, pur rafforzando la Chiesa cattolica; verso i Turchi adottò una politica di pace. Eletto re di Polonia nel 1575 in concorrenza con Stefano Bathory, morì improvvisamente l'anno successivo dopo aver assicurato la successione al figlio Rodolfo.

Media

Massimiliano II