Questo sito contribuisce alla audience di

Mezzànego

comune in provincia di Genova (57 km), 83 m s.m., 28,85 km², 1303 ab. (mezzaneghesi), patrono: san Rocco (seconda domenica di agosto).

Centro esteso nella media valle del torrente Sturla; sede comunale è Prati. Il territorio fu possesso dei Fieschi, che vi costruirono due castelli. Fu sottomesso a Genova dopo l'assedio del 1145, durante il quale i castelli furono distrutti. In seguito fu compreso nel capitanato di Chiavari, di cui seguì le sorti. La chiesa di Nostra Signora del Carmine, edificata nel 1584 e rimaneggiata nel Settecento, custodisce all'interno dipinti dei sec. XV-XVI.§ Il paesaggio è caratterizzato dalla presenza di vasti noccioleti e aree coltivate a cereali, alberi da frutto, olivo, vite e foraggi; ampi pianori consentono la pratica dell'allevamento. L'industria opera nei settori lattiero-caseario e della lavorazione dei metalli.

Media


Non sono presenti media correlati