Questo sito contribuisce alla audience di

Minóre, Renato

giornalista e critico letterario italiano (Chieti 1944). Dopo un breve periodo di insegnamento universitario, si è dedicato completamente al giornalismo culturale. Ha pubblicato diversi saggi di carattere critico-narrativo tra cui: Boine (1975), Il gioco delle ombre (1985), Leopardi. L'infanzia, le città, gli amori (1987) e il fortunato Rimbaud (1991), appassionato intreccio di verità e finzione, di passato e presente, sulle tracce dell'“uomo dalle suole di vento”; successivamente sono usciti Futuro virtuale (1994), Mappe virtuali (1995) e Rotte convergenti (1996). È anche autore di versi. La sua principale raccolta poetica è Non ne so più di prima (1985). Accanto all'attività professionale, ha continuato a coltivare l'interesse per la poesia, come testimonia la raccolta Le bugie dei poeti (1992) e, per la narrativa, con opere come i racconti I ritorni (1992), la fiaba Lo specchio degli inganni (1993) e il romanzo Il dominio del cuore (1996), una storia d'amore nella quale emerge il problema dell'egemonia televisiva contrapposta al superstite potere della scrittura. In ambito critico e saggistico si è dedicato sia alla poesia (Dopo Montale, 1993) sia al cinema (Amarcord Fellini, 1994).