Questo sito contribuisce alla audience di

Molini di Triòra

comune in provincia di Imperia (42 km), 460 m s.m., 58,02 km², 695 ab. (molinesi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro dell'alta valle del torrente Argentina. Seguì le vicende di Triora, passata a Genova nel 1261 ed eretta a capoluogo di podesteria. Il suo sviluppo in epoca storica fu dovuto alla posizione strategica a cavallo delle valli di Capriolo e Argentina. § La parrocchiale di San Lorenzo (sec. XV), trasformata nel Settecento in forme barocche, conserva della fabbrica originaria il campanile a cuspide e il portale della facciata e all'interno opere dei sec. XVI-XVII. Nei dintorni, in posizione dominante l'abitato, si trova il santuario della Madonna della Montata (o della Montà), del sec. XV, che conserva affreschi coevi e un dipinto di A. Monregalese del 1435. § L'agricoltura si rivolge alla coltivazione di olivo, vite, frutta e ortaggi; si pratica la floricoltura. È centro di turismo estivo, escursionistico e di villeggiatura.