Questo sito contribuisce alla audience di

Monte, Philippe de-

compositore fiammingo (Mechelen 1521-Praga 1603). Dal 1542 al 1568 visse quasi sempre in Italia (a Napoli, Roma, Firenze, Venezia). Nel 1568 fu nominato da Massimiliano II d'Asburgo direttore della cappella imperiale, carica che ricoprì fino alla morte, abitando dapprima a Vienna, poi a Praga. Tra i maggiori esponenti dell'ultima e più matura fase della polifonia franco-fiamminga, è fecondo autore di madrigali (ca. 1200) in cui l'aristocratica ricerca della rappresentazione degli “affetti” si mantiene in un ambito di limpidezza ed equilibrio tipici della scrittura rinascimentale più rigorosa. Da ricordare anche le 27 messe e i mottetti.