Questo sito contribuisce alla audience di

Montecrestése

comune nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola (44 km da Verbania), 486 m s.m., 86,49 km², 1209 ab. (montecrestesani), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro della val d'Ossola, alla sinistra dell'alto corso del fiume Toce. Appartenne al feudo dell'Ossola superiore, concesso nel 1014 dall'imperatore Enrico II ai vescovi-conti di Novara. Nel 1381 entrò nei domini dei Visconti, seguendo da allora le vicende di Domodossola. § L'oratorio della Madonna del Viganale (1672) conserva un affresco cinquecentesco di Francesco Cagnola. La parrocchiale dell'Assunta (consacrata nel 1620) ha affreschi dei sec. XVI-XVIII. § L'economia si basa sull'estrazione e lavorazione di granito, beola e serizzo e sulla produzione di macchine utensili per cave. L'agricoltura produce foraggi per l'allevamento bovino e la viticoltura fornisce l'uva per la produzione del tipico brischett. § Nei dintorni si trovano gli unici due allineamenti di menhir del Piemonte. In località Roldo vi sono oratori dei sec. XV-XVII ed è stato portato alla luce un tempietto pagano risalente al sec. VI-V a. C.