Questo sito contribuisce alla audience di

Morato, Olìmpia

erudita italiana (Ferrara 1526-Heidelberg 1555). Figlia di Fulvio Morato, precettore alla corte di Ferrara, eccezionalmente dotata e versata negli studi umanistici, venne influenzata dal calvinismo della duchessa Renata d'Este. Abbracciò in seguito apertamente le idee della Riforma, sposando il medico protestante Andrea Grünthler e raggiungendo con questi nel 1542 la Germania. I suoi studi filologici furono pubblicati, in gran parte, da Celio Secondo Curione nel 1588.

Collegamenti