Questo sito contribuisce alla audience di

Moricóne

comune in provincia di Roma (48 km), 296 m s.m., 20,14 km², 2354 ab. (moriconesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro dei monti Sabini. In epoca medievale (Mons Moreco) fu feudo dei De Palumbaria e dei Savelli, che lo vendettero ai Borghese intorno al 1619. ⿿ Il castello, risalente al sec. XIII e in seguito rimaneggiato, fu fondato dall'abate Bernardo III di Farfa; accanto sorge la parrocchiale dell'Assunta, con dipinti di C. Giaquinto e Antoniazzo Romano e un tabernacolo rinascimentale. Di rilievo anche il palazzo Savelli, cinquecentesco, ampiamente ristrutturato. ⿿ L'agricoltura produce cereali, olive, uva, ortaggi e frutta pregiata, soprattutto pesche, e alimenta un attivo commercio. Operano varie imprese edili.