Questo sito contribuisce alla audience di

Mortier, Édouard-Adolphe, duca di Treviso

maresciallo di Francia (Cateau Cambrésis 1768-Parigi 1835). Brillante ufficiale nell'esercito rivoluzionario prima e napoleonico poi, divenne maresciallo di Francia (1803) e, nel 1807, duca di Treviso. Passò in seguito alla restaurata monarchia e venne nominato pari di Francia, ma fu destituito (1815) per essersi rifiutato di far parte della corte marziale che doveva giudicare il suo commilitone maresciallo Ney. Riammesso alla Camera dei pari (1819), fu presidente del Consiglio dei ministri sotto Luigi Filippo. Perse la vita nell'attentato ordito da G. Fieschi contro il sovrano.