Questo sito contribuisce alla audience di

Négri, Gaetano

letterato e uomo politico italiano (Milano 1838-Varazze 1902). Prese parte, come ufficiale, alla repressione del brigantaggio in Sicilia. Entrato nella vita pubblica, fu sindaco di Milano (1884-89), deputato e senatore. Si occupò di studi storico-religiosi (L'Imperatore Giuliano l'Apostata, 1901) e introdusse in Italia la conoscenza dell'opera di G. Eliot. Come pensatore, accettò il positivismo, subendo l'influsso di Ardigò, di cui apprezzò la radicale negazione di ogni trascendenza e la dissoluzione della religione in un'etica naturalistica. I suoi scritti sono raccolti in Opere (1892-1904).

Media


Non sono presenti media correlati