Questo sito contribuisce alla audience di

Nòmi

comune in provincia di Trento (18 km), 179 m s.m., 6,49 km², 1286 ab. (nomesi), patrono: Madonna della Consolazione (ultima domenica di agosto).

Centro della val Lagarina, alla destra dell'Adige. Di origine romana, nel Medioevo appartenne ai Castelbarco. Conquistato da Venezia (sec. XV), divenne feudo, in successione, dei Castelletti Brusio, dei Fedrigazzi e dei Moll.§ All'epoca rinascimentale risale il Palazzo Vecchio; la parrocchiale (sec. XIX) conserva una tavola trecentesca. Su di un colle, in posizione panoramica, sorge il castel Beseno.§ Compongono il quadro economico locale l'agricoltura (uva, pere, mele, patate e cereali), l'allevamento bovino e la lavorazione artigianale del legno e del ferro.

Media


Non sono presenti media correlati